antifa home page

Il Progetto

MAPPA GEOGRAFICA AGGRESSIONI FASCISTE

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
La violenza che ci sommerge: Noi sappiamo
- Mirko minacciato davanti alla gay street da 4 ragazzi armati: “Fr*** di mer**, ti tagliamo la gola”
- Ferrara, aggressione omofoba contro un gruppo di giovani Lgbt. "Mussolini vi brucerebbe tutti"
- Aggressione omofoba ad Anzio, 22enne preso a pugni mentre passeggia insieme al fidanzato
- Torino, 13enne picchiata per la borsa arcobaleno: “Mi urlavano cagna e lesbica schifosa”
- Palermo, due ragazzi gay aggrediti con lancio di bottiglie. Uno ha il naso fratturato
- Foggia, sparano da un fuoristrada in corsa contro un gruppo di migranti: ferito al volto un 30enne del Mali
- “Gravissima violenza a San Berillo: lavoratrici del sesso massacrate dalla polizia”
- Modena, "Torna nel tuo paese" aggredito a bastonate e colpi di machete
- Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Lo scrittore Giorgio Franzaroli restituisce il premio Acqui Edito&Inedito: “Non voglio essere accomunato a un autore neofascista”
- A Milano i cortei contrapposti contro la guerra: da una parte i neofascisti, dall'altra il movimento antirazzista
- Apre nuovo spazio di Casapound, corteo di Firenze Antifascista
- La Sapienza, dopo le cariche occupata la facoltà di Scienze politiche
- Tensioni alla Sapienza per il convegno con FdI e Capezzone: scontri tra polizia e studenti
- Il nuovo movimento degli ex di Forza Nuova a un anno dall’assalto alla Cgil
- Bologna, femministe contro patrioti alla manifestazione "a difesa delle donne": insulti e tensioni
- Bologna Non Una Di Meno torna in piazza e dilaga: “Risale la marea!”
- Elezioni, contestatori al comizio di Giorgia Meloni a Trento: cantano “Bella ciao” e urlano “siamo tutti antifascisti”
- L’Anpi torna a chiedere lo scioglimento di Casapound alla vigilia dell’inaugurazione della nuove sede di Latina
- No alla manifestazione fascista di Casapound il 28 maggio prossimo. Lettera aperta al Prefetto di Roma
- Verona Parma: Paolo Berizzi ha presentato il suo libro Verona, la città laboratorio dell'estrema destra

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
30.01.23 Il neofascista Roberto Fiore smentito dall’Interpol: “Viveva con Gilberto Cavallini”
25.01.23 L’ex camerata in affari con Fratelli d’Italia e le bastonate ai carabinieri
9.12.22 La nuova ultradestra
18.11.22 Quel filo che dall’Ordine di Hagal arriva a CasaPound
19.10.22 Giorgia Meloni firma la Carta di Madrid di Vox
7.10.22 GRUPPI NEONAZISTI USA
16.09.22 L’Europa nuovamente alle prese con l’avanzata dell’estrema destra
15.09.22 Ultradestra, la galassia nera torinese messa in crisi dall’ascesa di Meloni
10.09.22 Sette decenni di collaborazione nazista: Il piccolo sporco segreto dell'America in Ucraina
28.08.22 Inchiesta su M. 2/3
27.08.22 Antifa - Stati Uniti d'America
17.08.22 Inchiesta su M.
14.08.22 Casa scout sulle colline riminesi nella bufera, "è una colonia fascista". I gestori: "Affittiamo a tutti"
12.08.22 Ucraina. Casapound, Settore Destro e Azov: una lunga storia tra camerati che risale al 2015
4.08.22 La fabbrica della propaganda nera di Giorgia
4.08.22 La Gioventù di Meloni ai ritrovi neonazisti con ultras e pregiudicati
30.07.22 Profonda destra
25.06.22 Eterni fascisti e Russia eterna
27.05.22 Capaci, l’ex pg di Palermo Scarpinato: “In un documento ufficiale del 1992 si parla del coinvolgimento di Delle Chiaie nella strage”
24.05.22 Portogallo. Gli ucraini chiedono a Lisbona di bandire il Partito Comunista
24.05.22 Strage di Capaci, s’indaga di nuovo sulla pista nera e su Delle Chiaie
19.05.22 Nazismo da Esportazione - Come gli USA forniscono nazisti all'Ucraina
14.05.22 Gli orrori neonazisti in Ucraina e la guerra senza fine della Nato
21.04.22 La guerra in Ucraina e i “nazisti bravi” del battaglione Azov
14.03.22 La guerra in Ucraina divide i neofascisti d’Europa: l’allarme dell’intelligence

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superati i due milioni di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | estrema destra USA | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 15.09.22
Ultradestra, la galassia nera torinese messa in crisi dall’ascesa di Meloni
·
Neofascisti ai minimi storici in una Regione in cui non hanno mai avuto vita facile: fatali anche i ripetuti flop elettorali. Gruppo più nutrito Casapound con una cinquantina di militanti, segue Forza Nuova con una dozzina in un seminterrato
15 Settembre 2022

A destra dei partiti di destra c’è una piazza sempre più vuota. Sono i gruppi più estremi, movimenti extraparlamentari che - seppur spesso ci abbiano provato - non sono riusciti ad entrare in Parlamento e nemmeno nei consigli regionali o comunali, con qualche eccezione. Nel consiglio comunale di Cuneo Casapound conta un consigliere, Giuseppe Lauria, militanti siedono in consiglio comunale anche in pochi piccoli comuni della provincia di Torino. Ma è qualche anno che il simbolo della testuggine stilizzata ha smesso di aspirare a comparire sulle schede elettorali, colpa forse della batosta alle elezioni europee del 2019 quando l’estrema destra non raggiunse la soglia di sbarramento.

Torino non è mai stata terreno facile per questi gruppi che qui vivono di riflesso delle indicazioni nazionali, ma sembra che la risalita dei partiti del centrodestra con Giorgia Meloni candidata premier li abbia messi ancora più all’angolo. Martedì non c’era nessuno dei coordinatori e nemmeno dei simpatizzanti dei movimenti di estrema destra al comizio della candidata Fdi ma del resto sembra non ci sia mai stata grande affinità nonostante il partito venga spesso accostato alle posizioni più oltranziste. Alle ultime Comunali, quando era sfumata la possibile candidatura di Torino Tricolore, emanazione di Casapound, gli avversari del centrodestra avevano sostenuto che fosse una mossa per favorire i partiti tradizionali da cui anche i gruppi più estremi si sentivano già rappresentati.

Che l’avanzata di una destra capace di abbracciare anche le posizioni meno moderate abbia tolto benzina alla politica militante dei gruppi di estrema destra? È una domanda che torna oggi alla vigilia del voto, quando i “presidi per la legalità e per la sicurezza” che un tempo portavano il simbolo di Casapound o Forza Nuova hanno ceduto il passo a quelli organizzati da FdI o comitati. Pure la protesta No Vax, che in molte piazze sventolava la bandiera della destra più nera, a Torino ha ottenuto un sostegno tiepido. Oggi, comunque, il nome di Carlotta Chiaraluce (Casapound) capolista alla Camera nel Lazio con Italexit, che con la battaglia No Vax ha fatto campagna, potrebbe condizionare il voto.

L’ultradestra torinese è un spezzatino di correnti che si parlano malvolentieri. Casapound, con la storica sede di via Cellini, l’Asso di Bastoni, è la compagine più numerosa, una cinquantina di simpatizzanti che raddoppiano o triplicano solo in occasioni come la commemorazione delle vittime delle foibe. Forza Nuova ha l’ufficio in un seminterrato di via Serao, conta una dozzina di militanti; della Legio Subalpina, nata tra le polemiche nel 2016, resta un presidio in corso Allamano e una manciata di attivisti perché il gruppo si è già spaccato. A Ivrea il gruppo Rebel Firm aveva fatto parlare di sé, tre anni fa, quando la Digos aveva perquisito la sede sequestrando libri, bandiere della X Mas e anche un busto di Mussolini.

Non ha avuto fortuna, in terra torinese, l’esperimento di Pivert, negozio che vendeva il marchio vicino a Casapound che aveva aperto nel 2017 in via Buozzi, ma ora è chiuso. Stessa fine per la libreria Usocchia, aperta nel 2010 in via Mombasiglio per promuovere libri e letteratura di area, ma non sopravvissuta al lockdown. Le presenze più numerose sono sempre state più nel mondo della tifoseria calcistica, ma le inchieste degli ultimi anni hanno tolto dalle tribune parecchi dei nomi più noti. Il fronte più nero a Torino, insomma, appare un po’ sbiadito.

https://torino.repubblica.it/cronaca/2022/09/15/news/ultradestra_la_galassia_nera_torinese_messa_in_crisi_dallascesa_di_meloni-365749102/?rss

documentazione
r_piemonte


articolo precedente           articolo successivo